27 febbraio 2017

Come cambierà il paesaggio in Costa Azzurra


Un sopralluogo di Christian Estrosi, vice sindaco di Nizza, Presidente della Métropole Nice Côte d'Azur e Presidente della Regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Questi progetti, il cui elenco è lontano dall'essere esaustivo, saranno inaugurati nel 2017.
Andranno a modificare il paesaggio o i servizi pubblici e privati delle comunità coinvolte.
A testimonianza della volontà collettiva di migliorare il territorio, spesso con investimenti privati, ed anche con progetti innovativi di qualità.
Realizzazioni per circa 1 miliardo di euro, non trascurabili per l'economia locale.


PRIMA PIETRA A MENTONE
Palace, 104 locali tra camere e suite, spazi per convegni e centro benessere, gestito dalla famiglia Pinelli già gerente dell'Hotel La Villa in Corsica.
Di fronte a port Garavan, è avviato il cantiere da oltre 30 milioni di euro , a firma
dell'arch. Jean-Michel Wilmotte e del paesaggista Jean Mus.



LA STAZIONE FERROVIARIA DI NIZZA, ICONA ARCHITETTONICA
il progetto di Libeskind per la Gare de la Ville

A firma dell'archistar newyorkese Daniel Libeskind, con 80 milioni di euro d'investimento sarà avviata a fine anno da parte della Compagnia Phalsbourg la futura entrata della Gare Thiers di 19000 m² verso Avenue Jean Medecin, dopo che saranno conclusi i lavori di rinnovamento della vecchia stazione e dei suoi collegamenti (per altri 80 milioni di euro di costi).
Questa strana ed iconica struttura accoglierà negozi, uffici, un Hotel Hilton, una palestra di 2200m², un ristorante panoramico di 750m² e un teatro da 600 posti.

tunnel della linea 2 del tram
una delle future fermate sotterranee del tram

MONACO ALZA LE TORRI
Con 300 milioni di investimento il Gruppo Marzocco e la Vinci Immobiliare si sono aggiudicati la costruzione di Testimonio 2, un complesso immobiliare che segnerà l'entrata est del Principato.
A firma dell' arch. Alexandre Grimaldi e di Arquitecnica, la torre arriverà a 26 piani, con 150 appartamenti demaniali e 45 privati, ed un centro di 4 piani con una scuola internazionale da 700 studenti, una mensa da 50 posti, ed un parcheggio da 1000 posti,
di cui 900 pubblici.

NICE MERIDIA SI RIEMPIE
Lungo la strada per Grenoble, di fronte allo stadio Nikaia, si avvieranno numerosi cantieri .
Dopo l'inaugurazione nel primo trimestre della Sky Valley (alloggi, uffici e negozi) da parte della Cogedim-Icade, inizierà la costruzione della torre Pleiade dell'arch. Jean Novel, d'Ametis di Laisné/Roussel, del Palazzo, struttura in legno di Nexity Ywood, di Imredd di Barani, e del Polo Intergenerazionale di Babin-Renaud.

il cantiere appena avviato

Durante l'anno, avvio del Campus Regionale dell'Apprendimento, non appena sarà assegnata la gestione di questo immobile da 70.000m2 destinato ad alloggi, alberghi, negozi, uffici e parcheggi da 1200 posti.

CANNES AVRÀ IL SUO TEMPIO DEL CINEMA
A La Bocca primo colpo di piccone per il Multiplex firmato dall'arch. Rudy Ricciotti, con un investimento di 28 milioni di euro, e preso in gestione dai proprietari dei cinema Arcades e Olympia. Nel 2019 saranno inaugurate 12 sale per 2.426 posti, attrezzate delle più avanzate tecnologie per immagini, suoni e accessori 3D. Si troverà il più grande schermo della regione (base 24m), primo ad essere dotato del sistema DolbyAtmos, con proiezione laser di qualità eccezionale. Tutto si completerà con due ristoranti, un fast food ed un angolo dedicato ai cinefili.

UN IMPIANTO DI DEPURAZIONE AD ENERGIA ECO-COMPATIBILE
PER CAGNES SUR MER
Aeris sarà nel 2020 il primo depuratore ad energia eco-compatibile, grazie ai suoi pannelli solari, al riciclo dei fanghi, all'utilizzazione del calore e del bio-metano.
L'arch. Jean Philippe Cabane ha concepito l'opera come una residenza abitativa, con spazi verdi compresi tra l'autostrada e la linea ferrata difronte all'ippodromo. L'impianto, il cui cantiere inizierà nel 2017 per 111 milioni d'investimento, sarà finanziato per la metà dalla Municipalità e tratterà le acque reflue di 150.000 persone.
Il vecchio impianto, invece, diverrà un parco pubblico.

ANTIBES IN MUSICA
Il cantiere del Conservatorio di musica ed arte drammatica, progettato dallo studio di architettura di Jacques Ripault, partirà nel 2017. La struttura di 2.830 m² e di 15 milioni d'investimento, sarà adiacente il teatro Anthea, integrandosi così in un polo culturale.
19 sale per le prove di musica acustica, 7 per quelle di musica amplificata, e 8 per quelle collettive. Una sala di audizioni per 300 posti si aggiungerà ai 950 già disponibili nell'attuale conservatorio.

AVVIATO IL PROGETTO DI RECUPERO DEL QUARTIERE MARENDA-LACAN AD ANTIBES
La Spl Antibes Amenagement ha selezionato Egis Villes&Transports, lo studio Coup d'Eclat ed il paesaggista Jean Luis Durochat per guidare il rinnovo urbano della città vecchia e di port Vauban. Loro selezioneranno le imprese che dovranno realizzare le diverse opere previste.
Sui 21.000m² coinvolti sorgeranno negozi per oltre 4.500 m², appartamenti per oltre 12.000 m² di cui il 35% sociali, ed un cinema multisala di 3.000 m².
Già avviata la gara d'appalto per il cinema.


RIVALORIZZAZIONE DELLA VECCHIA GRASSE

centro storico di Grasse
Su 2,2 ettari del centro storico sono avviate le operazioni di rilancio del tessuto urbano.
Il gruppo immobiliare Bouygues assistito dal duo Wilmotte&Mus realizzerà oltre 7.000 m² di negozi di cui farà parte un Monoprix di 2.400 m², 145 alloggi di cui una parte sociali, un cinema multisala da 1.022 posti con un ristorante, 720 posti auto ed un hotel da 70 a 90 camere, per un investimento totale di oltre 50 milioni di euro.

POLO CULTURALE A MOUGINS
I primi spettacoli del nuovo Polo Culturale sono previsti a marzo con il circo Blast.
Questa nuova struttura di 24.800m² e di 15 milioni di investimento, disegnata dallo studio Chabanne, ospiterà la scuola di musica per 350 allievi, studi di arti figurative, studi di registrazione musicali, e la prestigiosa Scuola Superiore di danza di Cannes Rosella Hightower.” Il teatro potrà accogliere dai 600 ai 1200 spettatori.

vista panoramica di Mougins


Il fermento non manca in questa splendida regione” afferma Agostino Pesce,
Direttore della Camera di commercio Italiana di Nizza e Costa azzurra.

Articolo tratto da TRIBUNE Bulletin Cote d'azur n. 875 del 23/12/2016
Tradotto, adattato e integrato da Andrea De Petris


Nessun commento :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...