23 dicembre 2015

Le vostre vacanze di Natale in Costa Azzurra


La redazione augura a tutti un Buon Natale e un felice Anno Nuovo. Abbiamo selezionato per voi alcuni suggerimenti per trascorrere al meglio le vostre vacanze in Costa Azzurra. Arrivederci nel 2016!
 


Il cinema italiano protagonista al Cinéma Rialto di Nizza

Per gli amanti del cinema italiano, durante le feste ci sono ben due film in cartellone al cinema Rialto di Nizza: "Mia Madre" di Nanni Moretti, in concorso al festival di Cannes 2015, e "l’Attente" di Piero Messina, presentato all'ultima Mostra del Cinema di Venezia.
 

Il grande Henri Cartier-Bresson in mostra a Nizza

Non perdetevi la mostra dedicata al grande fotografo Henri Cartier-Bresson al Théâtre de la Photographie et de l’Image Charles Nègre a Nizza: figura mitica della fotografia del XX° secolo, ha focalizzato il suo sguardo sui principali avvenimenti che ne hanno segnato la storia. Uno dei suoi biografi (Pierre Assouline) lo ha descritto come “l’occhio del secolo”. Fino al 24 gennaio.
 

Fondazione Maeght: il tempio dell’arte moderna in Costa Azzurra

Bonnard, Giacometti, Braque, Calder, Chagall, Chillida, Léger,  Miró, sono solo alcuni degli artisti rappresentati nella collezione della Fondazione Marguerite et Aimé Maeght, una delle più importanti in Europa, che comprende anche molti artisti contemporanei. Oltre all’esposizione permanente, potete vistare le mostre temporanee, ammirare l’architettura moderna dell’edifico e gustarvi il panorama dalle colline di Saint Paul-de-Vence, per una giornata all’insegna dell’arte e del relax.
 
 

Challenge Inalpi 2015

ll club Nice Volley Ball e la Camera di Commercio Italiana organizzano il primo Challenge Inalpi, dal 27 al 29 dicembre 2015. Sei squadre femminili di Francia e Italia si affrontano a colpi di bagher, schiacciate e pallonetti, in una sfida appassionata che vede in campo le ragazze delle categorie Under 16 e Under 18. Vi aspettiamo numerosi per chiudere il 2015 e festeggiare lo sport con una bella iniziativa di condivisione transfrontaliera.
 


Festeggiate il Natale al parco Apha 

Festeggiate il Natale tra gli abeti, la neve e i lupi del Parco Alpha, un luogo unico e magico! Il parco Alpha si trova a Le Boréon, a pochi chilometri da Saint Martin Vésubie, nel dipartimento delle Alpi Marittime, ed è raggiungibile  da Nizza (un’ora e mezza di strada) e dall’Italia, percorrendo la strada statale della Maddalena. Scoprite il programma per le feste natalizie: leggi
 


Vacanze sulla neve all’hotel Edelweiss
Aaron, una stazione invernale piena di fascino! Nel cuore della piazza, di fronte alla pista di pattinaggio, sorge l’hotel Edelweiss, in una posizione ideale vicino ai negozi e alla teleferica che sale fino alle cime innevate! Célia, la giovane proprietaria, è maestra nell’arte dell’accoglienza e non sarà il suo grosso cane affettuoso, Best, a smentirla! Il bar, tutto in legno, è aperto fino all’una del mattino, e vi riscalda con il vino caldo della sera. La sala da pranzo è famigliare, come la carta che propone la cucina, e poi c’è la terrazza in pieno sole per pranzare o bere un aperitivo. Quanto alle camere, sono graziose, con vista sulla piazza e sulle montagne coperte di neve. Al centro benessere, Névenka con le sue dita di fata vi toglierà tutte le tensioni, dopo un hammam o una sauna. Un soggiorno di piacere al 100%…leggi
 


I 400 presepi di Lucéram

Non perdetevi lo spettacolo unico dei presepi che animano le vie del villaggio di Lucéram durante le feste. Un circuito di 400 presepi di tutti i tipi e di tutte le misure, dal più piccolo, allestito nel guscio di una noce, al più grande lungo 10 metri, tra luminarie e decorazioni, per uno spettacolo indimenticabile!
Fino al 10 gennaio 2016. 

11 dicembre 2015

Intervista a Mauro Cerutti, DG dell'AC Hotel Marriott di Nizza



 

 Intervista a Mauro Cerutti, DG dell'AC Hotel Marriott di Nizza.

DOMANDA : Cosa pensi della attuale situazione economica francese ?
RISPOSTA : Se compariamo la Francia con altri paesi onestamente devo dire che dal mio punto di vista qui in Costa Azzurra la stagione che è appena terminata é andata bene. Il settore alberghiero è aumentato di oltre il 20% con un incremento della percentuale di clienti che non si erano mai recati nella nostra zona. Quindi spero sia una tendenza e non solo un buon segno.

D : Ti avrei giusto chiesto del settore alberghiero, uno dei settori trainanti dell’economia francese; quale é la situazione nella regione PACA ?
R : Diversi clienti stranieri mi hanno confermato che (purtroppo) il pericolo legato alle minacce di attacchi terroristici su Parigi ha contribuito a fare preferire la Regione PACA, molti clienti americani mi hanno chiaramente detto che vedere per le strade i militari li inquietava abbastanza e ciò li ha portati a cambiare destinazione e preferire una zona come la nostra, percepita molto tranquilla. Poi abbiamo avuto la visita del Re Saudita a Cannes che ha occupato gran parte degli Hotel di lusso con il suo numeroso seguito, anche il Marriott di Cannes, e infine sicuramente il tempo che da inizio stagione é stato molto bello.
Questo mix di fattori ha favorito e valorizzato la regione PACA e, se posso aggiungere, dico che i clienti apprezzano e conoscono la regione per le sue bellezze ma anche per essere una meta cui destinare un certo budget e tutti gli operatori del settore dovrebbero stare attenti ad offrire un buon prezzo per i servizi che danno, perché oggi il cliente è molto attento, può guardare e comparare offerte e prezzi su Internet.  Sono convinto che prezzi elevati devono assolutamente essere correlati a servizi ed attenzioni sempre più mirate alla tipologia di clientela che sceglie la Costa Azzurra.

D : Che tipologia di clientela accoglie l’Hotel Marriott ?
R : Il 70 % dei clienti sono stranieri, il restante è clientela francese. Ovviamente in quanto gruppo Marriott abbiamo prevalenza di americani e inglesi che ben conoscono la nostra catena, poi tedeschi, scandinavi, spagnoli ed italiani. Abbiamo riscontrato un interessante aumento della clientela cinese e indiana di alto livello, non più gruppi organizzati come anni fa ma, sempre più spesso, persone che viaggiano con la famiglia, programmando in autonomia il viaggio. Abbiamo una capienza massima di 143 stanze.

D : Per quanto riguarda la clientela italiana ?
R: A me piace la clientela italiana, io sono partito dall’Italia 25 anni fa, quindi vedere degli italiani mi fa piacere, mi fa sentire bene…
Gli italiani vengono soprattutto nei weekend, molti a Capodanno, Pasqua ed in altre  festività, sono più consapevoli di quello che offre il nostro Hotel, devo dire che sono persone di classe e non sono clienti “difficili”. Gli italiani, così come i clienti europei, sono più “semplici” da gestire per affinità culturali e ideologiche rispetto alla clientela indiana, cinese o araba, ma noi ovviamente, grazie alla nostra natura internazionale, siamo capaci di soddisfare qualunque tipo di esigenza.

D : L’impronta data all’Hotel Marriot sotto la tua guida, quale é stata ?
R : Ci siamo resi conto che abbiamo due tipi di clientela, quella estiva e quella del resto dell’anno. La clientela estiva è disposta a pagare dei prezzi più alti perché come abbiamo detto la regione PACA é una regione che ha prezzi generalmente abbastanza elevati e dunque hanno precise aspettative e abbiamo per questo deciso di dare a questi clienti servizi aggiuntivi nell'alta stagione (servizi auto, servizi bagagli, biglietti per eventi culturali e assistenza totale per ogni loro esigenza). Tengo anche molto alla professionalità del mio personale, nell'alta stagione ho una settantina di collaboratori, ed una cinquantina negli altri periodi. Io stesso in quanto direttore ho sempre la porta del mio ufficio aperta, ogni cliente, se ha bisogno o desidera qualcosa, mi può parlare. Per quanto riguarda il cibo cerchiamo di adattarci a tutte le esigenze, abbiamo la fortuna di avere in cucina sei-sette diverse nazionalità da indiani a magrebini, libanesi e filippini, quindi possiamo fare diversi tipi di cucine. Ovviamente anche chef italiani... tra cui un napoletano! 

D : Come é nata la collaborazione con la Camera di Commercio Italiana di Nizza ?
R : Una amica giornalista di Nizza ci ha fatto entrare in contatto ed assieme ad Agostino Pesce abbiamo pensato di presentare la guida edizione 2015-2016 della Camera di Commercio Italiana di Nizza, nella prestigiosa cornice della nostra terrazza, con la novità della "burrata made in Nice". Evento riuscito con grande soddisfazione degli ospiti e di noi organizzatori, eravamo quasi 150 persone. Sicuramente avremo occasione di progettare e condividere altri eventi nei prossimi mesi, assieme.

D : Chi è Mauro Cerutti ?
R : Un europeo, nato e cresciuto in Italia e contento di esserlo. Sono di origini semplici di famiglia contadina, vengo dalle montagne del Lago Maggiore, che spero di non dimenticare mai. Ho iniziato tanti anni fa nel settore alberghiero ed ho lavorato in tutta Europa, con sempre maggiori responsabilità gestionali, ed ora sono approdato qui a Nizza. Mi definisco europeo in quanto viaggiatore, con una moglie tedesca una figlia nata in Svizzera e l'altra in Francia.
Credo nell’Europa e spero che l’Italia giochi un ruolo sempre più importante all’interno di essa.

di Massimo Felici

2 dicembre 2015

Motocicletta, 10HP....



Alcune settimane fa il mitico paroliere Mogol ha confidato, in una conferenza a Nizza, che solo molti anni dopo il successo del pezzo di Lucio Battisti, un amico gli confidò come il suo canto inorridì molti motociclisti: infatti 10 HP li superava di gran lunga anche il Ciao Piaggio di 50cc... non era certo un invito al brivido della velocità, al “vento nei capelli”. 

Oggi superare i 200HP è un esercizio diffuso tra i costruttori di mezzo mondo, come ha mostrato la recente EICMA, 73° Esposizione Mondiale del Motociclismo, che si è tenuta a Milano dal 19 al 22 Novembre a Rho Fiera. Un appuntamento per i golosi delle novità delle due ruote di qualsiasi genere, in un guazzabuglio di proposte per tutti i gusti e tutte le età. 

BMW ha presentato la NineT Scrambler, sella mono e biposto, realizzata con il motore boxer 1200. Anche le sue multipurpose F700 e 800S, versioni aggiornate del modello che rappresenta la regina incontrastata ormai da anni della gamma enduro. Essenziale e grintosa, l'inedita G310R, entry level della famiglia tedesca. Nella categoria degli scooter, BMW si presenta con le C650 Sport e C650 GT più proporzionate grazie a qualche ritocco. 

DUCATI trasuda velocità da ogni bullone di qualsiasi modello, nella migliore tradizione motociclistica italiana, che il Gruppo Audi VW ha saputo conservare dopo la cooptazione. La 959Panigale è una stradale da 157 cavalli per 176 kg a secco. Con la XDiavel cruiser fa l'occhiolino non molto celato al mercato americano, con 1262 cc da 156 cavalli, con una accelerazione da dragster. La Multistrada si è presentata completamente rinnovata, lanciando la Enduro con motore Testastretta 1200 da 160 cavalli superaccessoriata, dall'ABS al controllo di trazione o l'assistenza per la partenza in salita. 

L'austriaca KTM ha presentato lo streetfighter 1290 Super Duke GT, una viaggiatrice basata sul bicilindrico da 173 cavalli, con un peso di 205 kg. 

Il gruppo PIAGGIO, interamente italiano, ha presentato l'irriducibile Liberty rinnovato nel design e nell'abitabilità, completo di ABS e di una nuova generazione di motori 50, 125 e 150 cc chiamata iGet. Accanto al Liberty, ha presentato l'inedito Medley scooter a ruota alta con motori iGet 125 e 150 cc , con Start&Stop e ABS. Il gruppo ha presentato dello storico marchio Guzzi di Mandello del Lario il V9, la naked da 850cc, testata 2 valvole, 200kg in due versioni : la Bobber , tutta nera con grandi pneumatici su cerchi da 16 pollici, e la Roamer che raccoglie idealmente il testimone della indimenticabile Nevada. 

La YAMAHA ha presentato la Xsr900, una tre cilindri che rende omaggio alla leggendaria TZ750 di Kenny Roberts ma reinterpretata in chiave moderna. In bella mostra i due esemplari della MotoGP del campione del mondo 2015 Lorenzo e del mitico pluricampione Valentino Rossi, leggenda vivente. 



SUZUKI ha sviluppato la nuova edizione della Sv650 , con il 2 cilindri a V da 72 cavalli , leggera e molto agile. 

HONDA ha presentato, tra le altre, l'inossidabile African Twin per gli appassionati del viaggio d'avventura. Presente anche l'esemplare della MotoGP di Pedrosa: assente per ovvi motivi quello di Marquez.



La MV, autentico capolavoro della tradizione motociclistica italiana (anche se ne abbiamo perso la proprietà), ha messo in passerella le sue “modelle” più sofisticate, sintesi di bellezza e tecnologia. 

Lo stand HARLEY DAVIDSON ha presentato la gamma classica americana portando la costumizzazione nei minimi dettagli, rendendo sempre più unica questa icona a stelle e strisce. Novità la Iron883 e la Forty-Eight, a partire dai 10mila euro. 

L'inglese TRIUMPH ha allargato la sua famiglia con cinque diverse declinazioni del modello icona, la Bonneville. Tutto evoluto, tutto nuovo, tranne il fascino del classico: dalla Street Twin , alla Thruxton, disponibile oggi anche con un possente motore 1200cc con ABS e controllo di trazione. 

Osservazione conclusiva su di uno storico marchio pesarese, ormai cinese. La gamma presentata dalla BENELLI è sconfortante, con esemplari copiati dalla produzione mondiale altrui nella migliore tradizione del paese asiatico, lasciando l'impressione che si rivolga ai motociclisti del “vorrei ma non posso”... che tristezza nel vedere che non è rimasto nulla della gloriosa tradizione del marchio ex italiano! Nemmeno nello stand, presidiato da una nutrita rappresentanza cinese. 

Andrea De Petris
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...