19 settembre 2016

Parte l'iniziativa "Italian Food XP - Experience Italy South and Beyond"






Parte l'iniziativa "Italian Food XP - Experience Italy South and Beyond" ideata dall'Isnart, l'istituto nazionale di ricerche sul turismo del sistema delle camere di commercio italiane e realizzata con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.
Si tratta della prima iniziativa internazionale che mette insieme, per la prima volta e per un'intera settimana, nel periodo settembre-ottobre, i territori e le località turistiche delle sei regioni meridionali e l'eccellenza della produzione certificata, attraverso un'azione di promo-commercializzazione off e online in 12 paesi europei (Regno Unito, Svezia, Danimarca, Olanda, Belgio, Germania, Francia, Svizzera, Spagna,Repubblica Ceca, Polonia e Bulgaria).
Oltre 200 i ristoranti italiani selezionati tra gli oltre 2000 certificati all'estero con il marchio Ospitalità italiana.



 La CCitalienne partecipa all'iniziativa con il seguente programma:
- settimana dedicata al sud Italia nei ristoranti certificati  dal 19 al 25 settembre (ristoranti certificati Ospitalità Italiana)
-  viaggio alla scoperta della Basilicata, dedicato a giornalisti, tour operator e buyers,  dal 22 al 25 settembre
- cena di gala,  il 22 settembre presso l'Auberge de Theo a Nizza.
 Visitate il sito dedicato all'iniziativa: www.italianfoodxp.it
Per leggere l'intero comunicato stampa clicca qui
Per consultare la scheda delle attività per i ristoranti clicca qui



ospitalitaa italiana

28 luglio 2016

Grande Fiera d’Estate: intervista a Massimo Barolo




GRANDE FIERA D’ESTATE (2-11 SETTEMBRE CUNEO): INTERVISTA   A MASSSIMO BAROLO, AMMINISTRATORE UNICO DI AL.FIERE EVENTI
 
DOMANDA: Quali sono le novità della 41^ edizione?

RISPOSTA: «Quest’anno abbiamo voluto integrare l’offerta abbinando al format tradizionale, che poggia sui padiglioni Tekno ed Arredo, due nuove aree tematiche in linea con gli interessi e le aspettative del pubblico e con i settori ai quali si stanno rivolgendo sempre più aziende. Sono la “Piazza del Gusto” e l’area benessere “WellnesSPAce”. Nella prima, aziende d'eccellenza del territorio proporranno un percorso di degustazioni in cui sarà possibile acquistare prodotti di qualità. Si spazierà dal dolce al salato con sapori che sapranno conquistare anche i palati più esigenti. La seconda è stata, invece, concepita per diffondere la cultura dello “star bene” ed è una vetrina attiva per le strutture wellness d'eccellenza del Piemonte». 



D: Cosa rappresenta la GFE per il tessuto economico della Granda? ù
R: «La Fiera è la più grande vetrina commerciale del Nord-Ovest. Parlano i numeri: 6 i padiglioni tematici, 85.000 visitatori previsti, 40.000 metri quadri di area fieristica, 1.000 stand, 500 espositori e, non meno importante, i 20.000 mq di parcheggio gratuito. Non manca il sostegno di partner istituzionali: Confartigianato Cuneo si ripresenta al pubblico della Fiera con il progetto “Le Nuove Tecnologie”, e proporrà, con Coldiretti, “Agriarti”. Unicredit sarà di nuovo la Banca di riferimento e l’ATL del Cuneese ripropone “Autunno con Gusto”, la presentazione di eventi e sagre dei prossimi mesi». 



D: Qual è il rapporto con la vicina Francia? 
R: «Cuneo è gemellata con Nizza dal 1964. Nel 1988, per la prima volta, la Fiera ospitò 6 stand francesi (della città di Nizza e di enti turistici della Provenza e Costa Azzurra). Da allora il legame con la vicina Francia è stato sempre forte: in Costa Azzurra promuoviamo la nostra manifestazione con offerte speciali per i “cugini d’Oltralpe”. Ogni anno i visitatori francesi sono numerosi e fanno parte di quel pubblico affezionato che contraddistingue la GFE». 



D: Cosa prevede il programma di quest’anno?
R: «Sono in calendario tre importanti convegni tecnici, promossi con il contributo di aziende partner (Consorzio Acquisti Edili, Cattolica Assicurazioni, Simar/E.di.com.Forgia/Cobola Falegnameria) e il supporto di Ordini Professionali (Collegio dei Geometri, Ordine Dottori Commercialisti e Casa Clima). La partecipazione ai seminari dà diritto a crediti formativi. Ma la GFE 2016 sarà anche caratterizzata da una particolare presenza: in Fiera arriverà “Biosphera 2.0”, la casa della Energy Revolution promossa dal Team Aktivhaus, dal Politecnico di Torino DAD, dall’Università della Valle d’Aosta, dall’Istituto ZEPHIR-Passivhaus Italia e dall’Istituto MINERGIE Svizzero. È un progetto per un’abitazione a zero consumo di energia. E poi appuntamenti per tutte le fasce d’età: dal raduno dei Vespa Club a eventi per i bambini». 



D: E per mangiare?
R:  «L’offerta gastronomica prevede: bar, gelateria, paninoteca, ristorante tradizionale, quest’anno gestito dall’associazione “Piacere Carrù” e infine “Un piatto e via”, un modo semplice e veloce di mangiare ma in maniera innovativa, con la qualità garantita di materie prime fornite dagli associati Coldiretti e Confartigianato. Uno spazio relax sarà allestito in collaborazione con una radio locale e accoglierà, all’uscita del percorso coperto, i visitatori, in un’area verde con intrattenimenti per ogni età. Confermati anche i servizi gratuiti baby parking e bus navetta da Cuneo città».


Informazioni utili:
GRANDE FIERA D’ESTATE
Dal 2 al 11 settembre
Palazzo delle Esposizioni MIAC – Cuneo

ORARI
Lunedì-venerdì: dall 17.00 alle 24.00
Sabato: dalle 14.00 alle 24.00
Domenica: dalle 10.00 alle 24.00
Ultima domenica: dalle 10.00 alle 21.00

TARIFFE
Normale: 5€
Ridotta (più di 70 anni o studenti): 3,50€
Bambini fino ai 13 anni: gratuito

Per rimanere informati su tutte le novità: #GFE2016 su Facebook o consultate il sito ufficiale

26 luglio 2016

La guida Costazzurra, 15ma edizione

 
Profondamente toccati dagli avvenimenti del 14 luglio, la  CCITalienne continua con maggiore energia a promuovere la Costa Azzurra, destinazione turistica unica e meravigliosa. Sostenere e incoraggiare il turismo in questo momento è importante, come pure dare un segno di continuità e presenza.
Come ogni anno, nel mese di luglio esce la Guida Costazzurra, l’unica guida ufficiale pensata esclusivamente per i turisti italiani, ma non solo: per il secondo anno consecutivo i nostri amici francesi possono leggere i testi originali di Lilas Spack. La guida, distribuita gratuitamente, raccoglie gli itinerari e gli indirizzi da Mentone a Cannes, passando per l’entroterra, fino alle stazioni sciistiche delle Alpi Marittime. Ringraziamo tutti gli inserzionisti e i partner che hanno contribuito a redigere la guida Costazzurra, giunta ormai alla quindicesima edizione.
 
 
La guida è consultabile sul nostro canale ISSUU: https://goo.gl/ya21nx

12 luglio 2016

La Colle-sur-Loup: vivete un'estate all'aperto




©OT de LA COLLE-SUR-LOUP



Conoscete il N°5 di Chanel? Ebbene, sappiate che questa piccola città è stata per molto tempo la capitale storica della produzione di fiori, con la “rosa centifolia” in primo piano, ingrediente essenziale del famoso profumo! Negli anni ‘50 le star dell’epoca, Brigitte Bardot in testa, venivano a La Colle-sur-Loup a cercare "il loro peso" in petali! Oggi, all’inizio del mese di maggio ogni anno, “Autour de la Rose” attira numerosi visitatori. “La Colle autrefois” invece, ritorna il 10 e 11 settembre per festeggiare l’anno 1900. Ma, dimentichiamo il passato per scoprire tutto il fascino di questo villaggio medievale, il cui nome deriva dalla parola provenzale “couala”, ovvero collina, lambita dal fiume Loup! Vicoletti adorabili, case dai colori nizzardi, grazie alla massiccia immigrazione piemontese, numerose cappelle (chapelle du Rosaire e dei Pénitents Blancs, Priorato del X secolo classificato Monumento Storico, oltre al resto…) e più di 200 pozzi nei cortili o nelle piazzette: i soggetti da fotografare con l’i-Phone non mancano! Hotel, ristoranti, case private, la Colle-sur-Loup conta, nello stesso villaggio o nei dintorni, un numero consistente di buoni indirizzi, lussosi, stellati o informali, avete l’imbarazzo della scelta! Gli amanti della natura percorreranno le sponde del Loup e forse oseranno una vertiginosa arrampicata in verticale ! Per le animazioni, il comune ha rinnovato le attività, spostandole all’aria aperta con i “Quartiers d’été” fino al 29 agosto”. Una bella idea, il cinema all’aperto, tutti i lunedì sera ai giardini pubblici. Così, l’8 agosto, genitori e figli saranno incollati davanti alle “Avventure di Tintin, il segreto dell’unicorno”. Le terrazze fiorite vi aspettano per ascoltare la selezione eclettica degli “Aperitivi Jazz”, il martedì, mercoledì e giovedì fino al 25 agosto in place de Gaulle. Dal Jazz gitano a quello brasiliano, dal jazz di New Orleans a quello tedesco, una gioiosa energia nella dolcezza delle notti stellate. Gli amanti della musica gitana non mancheranno la serata “Tsigomania” il 14 agosto. Il sabato, il mercato provenzale (9.00-13.00) porta una gran bella atmosfera in rue Clémenceau e, ottima idea, le “Nocturnes de la Colle” propongono tutti i giovedì dalle 18.00 a mezzanotte, il mercato dei produttori e artigiani. Quindi, non mancate l’ingresso a La Colle-sur-Loup! E’ facile, l’ufficio del Turismo è ora collocato nella vecchia stazione, una piccola costruzione adorabile sul ciglio della strada!

texte originaux, par Lilas SPAK

La Colle-sur-Loup : vivez l'été en plein air

le N°5 de Chanel, vous connaissez? Et bien, sachez que cette petite cité a longtemps été la capitale historique de la fleur à parfum, avec en vedette, la “rose centifolia” celle-là même qui est la composante essentielle du fameux parfum! Dans les années 50, les vedettes de l’époque, Brigitte Bardot en tête, venaient  chercher à La Colle-sur-Loup, leur poids en pétales! Juste retour des choses, claque mois de mai,  Aujourd’hui, chaque début mai, “Autour de la Rose” attire de nombreux visiteurs. “La Colle Autrefois” se retrouve le 10 et 11 Septembre pour féter les années 1900. Mais, oublions le passé pour découvrir tous les charmes de cette cité  nommée  ainsi  car “couala”en provençal signifie colline, et qu’au milieu coule le Loup!
Adorables ruelles, maisons peintes à la niçoise, dû à la forte immigation piémontaise de l’époque, nombreuses chapelles (chapelle du Rosaire et des Pénitents Blancs, Prieuré du Xe siècle inscrit aux Monuments Historiques, entre autres..) et plus de 200 puits dans les cours des maisons ou sur les placettes, vous avez de quoi sortir votre e-phone pour faire des photos!  Hôtels, restaurants, maison d’hôtes, la Colle-sur-Loup  compte dans le village même ou aux alentours, un nombre conséquent de bonnes adresses, du luxueux, de l’étoilé, du décontracté, vous avez le choix!  Les amoureux de la nature  se baladeront le long du Loup et qui sait? oseront tenter le site d’une escalade verticale vertigineuse!
Côté animations, la commune mise sur le renouvellement des activités. (visuel QUARTIERS d’été). La ville prend ses “QUARTIERS d’ETE” jusqu’au 29 Août. Une bonne idée, le CINE en plein air, tous leslundis en soirée au jardin public.Ainsi, le 8 Août, parents et enfants seront scotchés devant “Les aventures de Tintin, le secret de la licorne” Les terrasses fleuries vous attendent pour écouter la sélection éclectique des musiques des “APEROS JAZZ”, mardi, mercredi et jeudi jusqu’au 25 Août, Place de Gaulle. Du jazz manouche au jazz brésilien, du jazz new-orleans au jazz allemand, une joyeuse énergie dans la douceur de la nuit étoilée. Les amateurs de musique tzigane ne rateront pas la soirée “Tsigomania” le 14 Août . Le samedi, le marché provençal (9h00-13h00) met une sacrée ambiance, rue Clémenceau et, belle idée,  les “NOCTURNES DE LA COLLE” vous proposent tous les jeudis de 18h à minuit, le marché de producteurs et artisans Alors, ne zappez pas l’entrée de la Colle-sur-Loup! Facile, l’Office du Tourisme est désormais installé dans l’ancienne gare,  une petite maison adorable en bord de route!

        

OFFICE du TOURISME de La COLLE sur LOUP
10, avenue de Provence
infos@ot-lacollesurloup.com
Tél: 04 93 32 68 36
www.lacollesurloup-tourisme.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...